EMILIA ROMAGNA IMMIGRAZIONE OSSERVATORIO GIURIDICO SULL'IMMIGRAZIONE EMILIA ROMAGNA
EMILIA ROMAGNA IMMIGRAZIONE OSSERVATORIO GIURIDICOSULL'IMMIGRAZIONE EMILIA ROMAGNA

NOVITA' LAVORO

Diritto e Giustizia

Depresso e in malattia: legittime le attività ricreative e niente licenziamento (Wed, 14 Apr 2021)
Vittoria per un operatore ecologico nella battaglia con l’azienda. Confermato il suo diritto a riavere il posto di lavoro. Legittime le attività fisiche da lui svolte durante il periodo di malattia.  
>> Continua a leggere

Valida ed efficace l'impugnativa del licenziamento sottoscritta dal difensore, già munito di idonea procura scritta (Wed, 14 Apr 2021)
L’impugnativa stragiudiziale ex art. 6 comma 1 l. n. 604/1966, può efficacemente essere eseguita in nome e per conto del lavoratore dal suo difensore previamente munito di apposita procura scritta, senza che il suddetto rappresentante debba comunicarla o documentarla al datore di lavoro nel termine di sessanta giorni, perché ferma la necessaria anteriorità della procura, è sufficiente che il difensore manifesti di agire in nome e per conto del proprio assistito e dichiari di avere ricevuto apposito mandato; il datore di lavoro convenuto in giudizio potrà contestare l’idoneità dell’impugnativa stragiudiziale sottoscritta dal solo difensore, anche se in precedenza non si sia avvalso della facoltà a lui concessa dall’art. 1393 c.c.  
>> Continua a leggere

Esclusa la matrice mafiosa dell'omicidio: niente indennità per i parenti della vittima (Wed, 14 Apr 2021)
Respinta la richiesta presentata da una vedova. Per lei niente indennità a seguito della morte del marito. Confermata la tesi seguita dal Ministero dell’Interno: impossibile considerare l’uomo vittima di mafia.  
>> Continua a leggere

Assunzione di giovani: prime indicazioni sull'esonero per il biennio 2021-2022 (Wed, 14 Apr 2021)
L'INPS illustra la disciplina dell'esonero contributivo previsto dalla Legge di Bilancio 2021 per l'assunzione di giovani a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a termine, puntualizzando che la misura non è ancora fruibile in quanto manca ancora l'autorizzazione della Commissione Europea (Circ. INPS 12 aprile 2021 n. 56).  
>> Continua a leggere

Efficacia dei periodi riscattati con il sistema contributivo: nuove precisazioni INPS (Tue, 13 Apr 2021)
L'INPS ha chiarito le ipotesi in cui gli oneri da riscatto sono determinati con il criterio del calcolo a percentuale in luogo del criterio della riserva matematica (Circ. INPS 6 aprile 2021 n. 54).  
>> Continua a leggere

La maggiorazione dell'assegno sociale non opera automaticamente al compimento del 65° anno di età (Tue, 13 Apr 2021)
La maggiorazione dell’assegno sociale non opera automaticamente al compimento dei requisisti anagrafici, essendo necessario che l’interessato presenti domanda per la maggiorazione che avrà effetto soltanto dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda medesima.  
>> Continua a leggere

Licenziato il direttore che raggira il cliente e si intesta la polizza sulla vita (Tue, 13 Apr 2021)
Confermato il licenziamento per l’oramai ex direttore di un ufficio postale. Evidente per l’azienda, e per i Giudici, la gravità della condotta tenuta nei confronti di un cliente. Impossibile, in sostanza, la prosecuzione del rapporto.    
>> Continua a leggere

Per l'assegno di invalidità rileva il reddito del singolo individuo (Tue, 13 Apr 2021)
Ai fini del riconoscimento dell’assegno di invalidità civile assume rilevanza il limite reddituale individuale e non quello famigliare.
>> Continua a leggere

Licenziamento nullo per violazione della normativa emergenziale (Mon, 12 Apr 2021)
Il d.l. n. 18/2020, convertito con modificazioni dalla l. n. 27/2020, all'art. 46 ha previsto un blocco dei licenziamenti per giustificato motivo oggettivo: «a decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto l'avvio delle procedure di cui agli articoli 4, 5 e 24, della legge 23 luglio 1991, n. 223 è precluso per cinque mesi e nel medesimo periodo sono sospese le procedure pendenti avviate successivamente alla data del 23 febbraio 2020, fatte salve le ipotesi in cui il personale interessato dal recesso, già impiegato nell'appalto, sia riassunto a seguito di subentro di nuovo appaltatore in forza di legge, di contratto collettivo nazionale di lavoro o di clausola del contratto d'appalto. Sino alla scadenza del suddetto termine, il datore di lavoro, indipendentemente dal numero dei dipendenti, non può recedere dal contratto per giustificato motivo oggettivo ai sensi dell'articolo 3, della legge 15 luglio 1966, n. 604. Sono altresì sospese le procedure di licenziamento per giustificato motivo oggettivo in corso di cui all'articolo 7 della legge 15 luglio 1966, n. 604».  
>> Continua a leggere

Fallimento ed interruzione del processo: il termine per la riassunzione decorre dall'avvenuta conoscenza legale (Fri, 09 Apr 2021)
In caso d’interruzione del processo determinata, ai sensi della l. fall., art. 43, comma 3, dalla dichiarazione di fallimento di una delle parti, il termine per la riassunzione non decorre dalla data dell’evento interruttivo, ma da quella in cui la parte interessata ne ha avuto conoscenza legale, per tale dovendosi intendere quella acquisita non già in via di mero fatto, ma attraverso una dichiarazione, notificazione o certificazione rappresentativa dell’evento stesso, assistita da fede privilegiata.  
>> Continua a leggere

Lavoro

La parità retributiva di fronte alle corti comparate (Wed, 14 Apr 2021)
La discriminazione salariale e di accesso ad opportunità lavorative è ancora molto diffusa, pertanto la rassegna mensile di giurisprudenza internazionale si focalizza su alcune decisioni giudiziarie ovvero di ADR relative a questioni di uguaglianza nel reclutamento, retribuzione e nello svolgimento di mansioni lavorative.
>> Continua a leggere

Dirigenti e blocco licenziamenti: navigare nella crisi con regole incerte (Tue, 13 Apr 2021)
Il Tribunale di Roma, con ordinanza del 26 febbraio 2021, pronunciata all’esito della fase sommaria del rito Fornero, ha ritenuto nullo il licenziamento di un Dirigente per violazione del divieto previsto dall’art. 46 del d.l. n. 18/2020 convertito in legge n. 27/2020, come modificato dall’art. 80 del d.l. 34/2020, convertito in legge n. 77/2020. Il Tribunale di Roma ha ritenuto che l’ambito di applicazione del divieto di licenziamento, identificato dalla predetta normativa nei licenziamenti per motivi oggettivi di cui all’art. 3 della L. 604/1966, debba ritenersi applicabile anche ai dirigenti.
>> Continua a leggere

Niente 131 bis per il datore di lavoro che non fa formazione antinfortunistica al lavoratore in nero (Mon, 12 Apr 2021)
Pronunciandosi su un ricorso proposto avverso la sentenza con cui il tribunale aveva condannato un imputato per alcune violazioni in materia antinfortunistica previste dal D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81, contestate a seguito di un’ispezione sul cantiere ove erano in corso lavoro di ristrutturazione di un immobile adibito a bed and breakfast, la Corte di Cassazione (sentenza 15 marzo 2021, n. 9948) – nel disattendere la tesi difensiva, secondo cui la persona sorpresa nel cantiere intenta a lavorare non era un suo dipendente ma un lavoratore autonomo, e che comunque il fatto ben avrebbe potuto considerarsi come di particolare tenuità, giustificando l’applicazione dell’art. 131-bis, c.p. - ha affermato il principio secondo cui, da un lato, il giudizio sulla configurabilità dei reati contestati non può essere posto in discussione semplicemente limitandosi a negare la condizione di lavoratore dipendente del soggetto trovato intento a lavorare sul cantiere, e, dall’altro, che ai fini dell’applicazione della causa di non punibilità prevista dall'art. 131 bis c.p., occorre pur sempre illustrare le ragioni per cui i fatti oggetto di causa siano da qualificarsi in termini di particolare tenuità, necessità che si appalesa ancora maggiore nel caos in cui il reo sia gravato da precedenti penali che inducono a qualificare i reati come non occasionali.
>> Continua a leggere

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo: obbligatorio reintegrare in caso di manifesta insussistenza (Fri, 09 Apr 2021)
Con la sentenza n. 59 del 2021 il Giudice delle leggi ha dichiarato l’illegittimità costituzionale, in riferimento all’art. 3 Cost., dell’art. 18, comma 7, secondo periodo, della legge 20 maggio 1970 n. 300, nella parte in cui prevede che, nel caso di manifesta insussistenza di un fatto posto a fondamento di un licenziamento per giustificato motivo oggettivo, il giudice “possa” e non “debba” applicare la tutela reale reintegratoria del lavoratore, poiché, nel sancire una facoltà discrezionale di concedere o negare la reintegrazione, la norma, per un verso, rivela una disarmonia interna al sistema, assurgendo l’insussistenza del fatto, pur diversamente graduata, a elemento qualificante per il riconoscimento del più incisivo fra i rimedi posti a tutela del lavoratore, e per altro verso integra un’irragionevolezza intrinseca, rendendo comunque l’evidenza conclamata del vizio, che non sempre è agevole distinguere rispetto a una insussistenza non altrimenti qualificata, meramente facoltativa la reintegrazione, senza che sia offerto all’interprete un chiaro criterio direttivo.
>> Continua a leggere

Vaccini in azienda: il testo del protocollo da applicare su tutto il territorio nazionale (Thu, 08 Apr 2021)
Il Ministero della salute e il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, d’intesa con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, insieme al Commissario Straordinario per il contrasto dell’emergenza epidemiologica e con il contributo tecnico-scientifico dell’Inail, hanno adottato, in data 6 aprile 2021, un documento con “Indicazioni ad interim per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro, da applicare sull’intero territorio nazionale”. Attraverso tale protocollo si intende costituire, allestire e gestire dei punti vaccinali straordinari e temporanei nei luoghi di lavoro.
>> Continua a leggere

È discriminatorio non concedere il congedo parentale alla “seconda madre” di una coppia omosessuale (Wed, 07 Apr 2021)
Il Tribunale del lavoro di Milano con l’ordinanza del 12 novembre 2020, pur prendendo atto del vuoto normativo esistente in Italia in tema di genitorialità delle coppie omosessuali, ha ritenuto discriminatorio il diniego opposto dal datore di lavoro ad una lavoratrice di usufruire del congedo parentale previsto per il padre lavoratore dall’art. 32 del D.Lgs. n. 151/2001 e dal contratto collettivo applicato.
>> Continua a leggere

Vaccino anti COVID-19 obbligatorio per il personale sanitario (Tue, 06 Apr 2021)
Con l’art. 4, Decreto Legge, n. 44 del 1 aprile 2021, il legislatore ha introdotto l’obbligo di vaccinazione anti COVID-19 per “gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario che svolgono la loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie e parafarmacie e negli studi professionali”.
>> Continua a leggere

Rifiuto del vaccino: le soluzioni del Tribunale di Messina (Fri, 02 Apr 2021)
Con sentenza 12 dicembre 2020, il Tribunale di Messina, sez. lav., ha accolto il ricorso ex art. 700 c.p.c. di un’infermeria che contestava l’obbligo di vaccinazione antinfluenzale previsto dal decreto della Regione Sicilia per tutto il personale sanitario, prevedendo che, in caso di rifiuto, il lavoratore sarebbe stato considerato inidoneo temporaneamente alla mansione. Il Giudice del lavoro rilevava che la normativa per il contrasto alla diffusione del COVID-19 non aveva introdotto alcun obbligo vaccinale per il personale sanitario. Allo stesso modo, questa normativa non aveva previsto l’inidoneità alla mansione in caso di mancata vaccinazione. Inoltre, chiariva che il legislatore regionale non aveva competenza a legiferare in materia di obbligo vaccinale. Il Giudice del lavoro disponeva quindi la disapplicazione del decreto della Regione Sicilia.
>> Continua a leggere

I magistrati onorari sono lavoratori: il tribunale di Roma riconosce la violazione delle norme CE (Thu, 01 Apr 2021)
Il Tribunale di Roma (sentenza 13 gennaio 2021), dopo aver qualificato i magistrati onorari (GOT, VPO e Giudici di Pace) quali lavoratori a tempo determinato, riconosce la violazione nei loro confronti, da parte dello Stato, dei diritti in materia di ferie annuali retribuite, congedo per maternità e, per discriminazione rispetto ai magistrati professionali con riferimento al TFR e all’assicurazione Inail.
>> Continua a leggere

La riforma dello sport: le nuove regole in materia di lavoro (Wed, 31 Mar 2021)
Tra il 2 e il 3 aprile 2021 entreranno in vigore le variegate disposizioni che danno vita alla cosiddetta “Riforma dello Sport” e che sono contenute nei cinque decreti legislativi (D.lgs. nn. 36, 37, 38, 39 e 40 del 28 febbraio 2021) attuativi degli articoli da 5 a 9 della legge delega 8 agosto 2019, n. 86, in un’ottica di complessivo riordino e riforma della normativa sportiva italiana. Tutele previdenziali per i lavoratori sportivi, professionismo femminile e promozione della parità di genere, abolizione del vincolo sportivo per i più giovani, norme di sicurezza per gli impianti e per gli sport invernali sono alcune delle novità introdotte. Il presente contributo offre una breve disamina delle novità introdotte con specifico riferimento agli istituti del diritto del lavoro.
>> Continua a leggere

Juris Mind audio lezioni diritto

LEGITTIME LE REGISTRAZIONI AUDIO SUL POSTO DI LAVORO
Lo stabilisce la Cassazione con sentenza n. 12534/2019 a precise condizioni però. In buona sostanza per i supremi giudici è legittimo da parte del dipendente effettuare di nascosto sul posto di lavoro registrazioni audio col fine di cogliere in fallo il datore di lavoro, con l'esclusivo fine di precostituirsci una prova per un imminente giudizio. Le finalità di difesa prevalgono quindi su quelle della tutela della privacy a condizione però che le registrazioni siano esclusivamente pertinenti ai fatti di causa. Conseguenza ne è che il datore di lavoro non può licenziare per giusta causa il dipendente che abbia carpito di nascosto al sua voce in una registrazione audio.   Avv. Mauro Franchi - info@jurismind.it VAI A TUTTI I CORSI AUDIO DI DIRITTO
>> Continua a leggere

MANSIONI LAVORATIVE IDONEE ALLE CONDIZIONI FISICHE
Per la Cassazione (oridnanza n. 7584/2019) è di fondamentale importanza che, a tutela della salute del lavoratore, il datore non solo adotti le necessarie misure di sicurezza aziendale, secondo le prescrizioni generali di cui all'art. 2087 c.c. e specifiche previste dal D.lgs 81/2008, ma anche, in concreto adibisca il lavoratore a delle mansioni compatibili col suo stato di salute, in conformità alla prescrizioni mediche. In buona sostanza il datore di lavoro è chiamato ad effettuare una valutazione concreta, in ordine alle mansioni attribuibili, ritagliata nello specifico alle concrete esigenze di salute del dipendente, pena il dover risarcire l'eventuale danno biologico patito. Avv. Mauro Franchi - info@jurismind.it VAI A TUTTI I CORSI AUDIO DI DIRITTO  
>> Continua a leggere

LICENZIAMENTO LAVORATRICE IN GRAVIDANZA
LICENZIAMENTO: è possibile licenziare la dipendente se la gravidanza inizia dopo che il datore di lavoro ha dato, legittimamente, il preavviso di cessazione del rapporto. (Cass.  ord. 9268/2019). (29/04/2019). Contattaci su WhatsApp
>> Continua a leggere

PER ASTENERSI DAL LAVORO VIOLAZIONI GRAVI SULLA SICUREZZA
DIRITTO DEL LAVORO SICUREZZA RIFIUTO PRESTAZIONE LAVORATIVA Non basta il mero inadempimento agli obblighi sulla sicurezza per astenersi dal lavoro. Lo stabilisce la Corte di Cassazione, con sentenza n. 8911/2019. In tema di violazione agli obblighi imposti ai datori di lavoro in tema di sicurezza dal D.Lgs 81/2008, per giustificare l'astensione dal lavoro da parte del dipendente, occorre che in concreto, gli inadempimenti siano effettivamente rilevanti. Per i supremi giudici non basta quindi, al fine di giustificare il rifiuto alla prestazione lavorativa, una qualsiasi infrazione datoriale in tema di sicurezza, ma è necessario che la stessa esponga il dipendente ad un effettivo pericolo. La prova di tale collegamento, infrazione - rischio, è a carico del dipendente. Un tema delicato ed aperto, certamente, qullo affrontato dai giudici di legittimità. VAI AL CORSO >>DIRITTO DEL LAVORO
>> Continua a leggere

IL LICENZIAMENTO VA SEMPRE IMPUGNATO ENTRO 60 GIORNI
DIRITTO DEL LAVORO LICENZIAMENTO - IMPUGNAZIONE Se il lavoratore non vuole decadere dalla possibilità di richiedere tutela avanti il giudice del lavoro, deve sempre impugnare il licenziamento entro 60 giorni dalla relativa initimazione. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con sentenza n. 8660/2019. I supremi giudici hanno in particolare posto in rilievo i seguenti principi: l'impugnazione nei 60 giorni ex art. 6 L. 604/1966 va sempre proposta se non si vuole perdere il diritto all'azione giudiziaria l'impugnazione va proposta anche a fronte del licenziamento dettato da giustificato motivo oggettivo il fatto che il datore di lavoro non abbia informato la DTL delle ragioni del licenziamento o non abbia adottato le misure atte alla ricollocazione del dipendente, non salvano quest'ultimo dalla decadenza in caso di mancata impugnazione VAI AL CORSO >>DIRITTO DEL LAVORO
>> Continua a leggere

NON LICENZIABILE IL DIPENDENTE PER FATTI ESTRANEI ALL'ATTIVITA'
DIRITTO DEL LAVORO LICENZIAMENTO Non può essere licenziato il dipendente se il fatto non è direttamente collegato all'attività lavorativa. Lo stabilisce la Corte di Cassazione con Ordinanza n. 8390 del 26 marzo 2019. In buona sostanza i giudici precisano che non è sufficiente essere condannati in sede penale per gravi minaccie se il fatto non è ricollegabile all'attività lavorativa. Per la Cassazione in tale ipotesi non viene turbata la serenità del datore di lavoro, non dovendosi ritenere leso, sempre secondo i giudici, l'astratto principio dell'intuitus personae.
>> Continua a leggere

Consiglia questa pagina su:

Immigrazione e permessi di soggiorno: nuovo sistema di prenotazione - QuiBrescia.it (Wed, 14 Apr 2021)
Immigrazione e permessi di soggiorno: nuovo sistema di prenotazione  QuiBrescia.it
>> Continua a leggere

UFFICIO IMMIGRAZIONE. GUIDA PER IL CITTADINO. - Questure sul web (Wed, 14 Apr 2021)
UFFICIO IMMIGRAZIONE. GUIDA PER IL CITTADINO.  Questure sul web
>> Continua a leggere

La protesta dei migranti: “Mesi e mesi persi aspettando il permesso di soggiorno” - La Stampa (Mon, 12 Apr 2021)
La protesta dei migranti: “Mesi e mesi persi aspettando il permesso di soggiorno”  La Stampa
>> Continua a leggere

Ufficio Immigrazione, nuove procedure per i permessi di soggiorno: informazioni utili - Brescia Oggi (Tue, 13 Apr 2021)
Ufficio Immigrazione, nuove procedure per i permessi di soggiorno: informazioni utili  Brescia Oggi
>> Continua a leggere

Duemila euro per un permesso di soggiorno, la truffa dei falsi posti di lavoro: tre arresti - Corriere della Sera (Tue, 30 Mar 2021)
Duemila euro per un permesso di soggiorno, la truffa dei falsi posti di lavoro: tre arresti  Corriere della Sera
>> Continua a leggere

False assunzioni di extracomunitari per avere il permesso di soggiorno - LA NAZIONE (Mon, 12 Apr 2021)
False assunzioni di extracomunitari per avere il permesso di soggiorno  LA NAZIONE
>> Continua a leggere

Finte assunzioni per il permesso di soggiorno: banda sgominata - IL GIORNO (Tue, 30 Mar 2021)
Finte assunzioni per il permesso di soggiorno: banda sgominata  IL GIORNO
>> Continua a leggere

Immigrazione: va a rinnovare il permesso di soggiorno ma viene arrestato - Questure sul web (Wed, 17 Mar 2021)
Immigrazione: va a rinnovare il permesso di soggiorno ma viene arrestato  Questure sul web
>> Continua a leggere

Extracomunitari irregolari, 10 permessi di soggiorno revocati dalla Questura - Il Quotidiano del Molse (Tue, 13 Apr 2021)
Extracomunitari irregolari, 10 permessi di soggiorno revocati dalla Questura  Il Quotidiano del Molse
>> Continua a leggere

Questura di Bologna sotto accusa: "Lungaggini e violazioni per permessi di soggiorno" - DIRE.it - Dire (Wed, 31 Mar 2021)
Questura di Bologna sotto accusa: "Lungaggini e violazioni per permessi di soggiorno" - DIRE.it  Dire
>> Continua a leggere

La Danimarca diviene il primo paese europeo a revocare il permesso di soggiorno ai rifugiati siriani - Sputnik Italia (Wed, 14 Apr 2021)
La Danimarca diviene il primo paese europeo a revocare il permesso di soggiorno ai rifugiati siriani  Sputnik Italia
>> Continua a leggere

POLIZIA DI STATO: CHIUSE INDAGINI SU RAPINA A ESERCIZIO COMMERCIALE DELLA SPEZIA - Questure sul web (Sat, 27 Mar 2021)
POLIZIA DI STATO: CHIUSE INDAGINI SU RAPINA A ESERCIZIO COMMERCIALE DELLA SPEZIA  Questure sul web
>> Continua a leggere

Modena, esami taroccati per permessi di soggiorno: raffica di condanne - La Pressa (Fri, 02 Apr 2021)
Modena, esami taroccati per permessi di soggiorno: raffica di condanne  La Pressa
>> Continua a leggere

L'odissea dei permessi di soggiorno e la beffa della sanatoria: vita ordinaria di un migrante in Italia [VIDEO] - TorinOggi.it (Mon, 12 Apr 2021)
L'odissea dei permessi di soggiorno e la beffa della sanatoria: vita ordinaria di un migrante in Italia [VIDEO]  TorinOggi.it
>> Continua a leggere

La crisi economica legata al Covid mette a rischio i permessi di soggiorno, i ricongiungimenti familiari e le richieste di cittadinanza italiana - Melting Pot (Wed, 17 Mar 2021)
La crisi economica legata al Covid mette a rischio i permessi di soggiorno, i ricongiungimenti familiari e le richieste di cittadinanza italiana  Melting Pot
>> Continua a leggere

Chi senza patente, chi senza permesso di soggiorno, altri a spasso senza giustificazione: tutti i risultati dei controlli di ieri - Vivere Fermo (Sat, 03 Apr 2021)
Chi senza patente, chi senza permesso di soggiorno, altri a spasso senza giustificazione: tutti i risultati dei controlli di ieri  Vivere Fermo
>> Continua a leggere

Matrimoni combinati per ottenere permesso di soggiorno: operazione della Finanza. Coinvolto anche vigile urbano a Comiso - La Spia (Thu, 01 Apr 2021)
Matrimoni combinati per ottenere permesso di soggiorno: operazione della Finanza. Coinvolto anche vigile urbano a Comiso  La Spia
>> Continua a leggere

Lungo le sponde della Dora arriva l'assistenza legale "di strada": permessi di soggiorno, lavoro e corsi di italiano per un futuro possibile [VIDEO] - TorinOggi.it (Tue, 30 Mar 2021)
Lungo le sponde della Dora arriva l'assistenza legale "di strada": permessi di soggiorno, lavoro e corsi di italiano per un futuro possibile [VIDEO]  TorinOggi.it
>> Continua a leggere

POLIZIA DI STATO: CONTROLLI STRAORDINARI QUOTIDIANI - Questure sul web (Wed, 14 Apr 2021)
POLIZIA DI STATO: CONTROLLI STRAORDINARI QUOTIDIANI  Questure sul web
>> Continua a leggere

POLIZIA DI STATO - Contrasto all'immigrazione clandestina, revocati molti permessi di soggiorno - Molise Network (Tue, 13 Apr 2021)
POLIZIA DI STATO - Contrasto all'immigrazione clandestina, revocati molti permessi di soggiorno  Molise Network
>> Continua a leggere

Stampa Stampa | Mappa del sito
© A.L.I. - ASSOCIAZIONE LEGALI IMMIGRAZIONISTI - Presidente e curatore del sito AVV. FABIO LOSCERBO VIA ERMETE ZACCONI 3/A 40127 BOLOGNA